Integrazione dei servizi

Nella struttura, pronta ad accogliere un bacino di utenza proveniente da tutte le 21 Ulss del Veneto oltre che da tutte le restanti regioni d’Italia, si realizza un’integrazione dei servizi relativi ai seguenti settori:

–       Formativi: la presa in carico del paziente permette di proseguire il percorso scolastico presso strutture pubbliche o private con miglioramento dell’outcome scolastico (minor numero di giorni persi per malattia)

–       Sportivi: durante la permanenza presso il Centro i bambini vengono inseriti in un progetto di attività sportiva di vari generi con possibilità di svolgere attività fisiche precedentemente limitate dalla malattia

–       Sociali: la presenza di figure quali gli educatori, che accompagnano il bambino nel percorso, garantisce una adeguata assistenza al paziente.

Annunci

Prestazioni sanitarie offerte dalla nostra struttura

Oltre alle prestazioni ordinarie (spirometria, misurazione delle resistenze delle vie aeree in età prescolare, misurazione della flogosi respiratoria con l’ossido nitrico, skin prick test, patch test) erogate da altri Centri la struttura eroga, sia in regime di ricovero che in regime ambulatoriale, le seguenti prestazioni specialistiche che vengono rilasciate anche grazie alla strumentazione innovativa in dotazione presso la struttura:

–       Pletismografia corporea per completare la misurazione dei volumi statici polmonari (volume residuo in particolare) in pazienti con asma ed altre broncopneumopatie croniche

–       Diffusione del monossido di carbonio (DLCO) per la valutazione della membrana alveolo-capillare in pazienti con broncopneumopatie croniche

–       Rinomanometria anteriore per valutare la pervietà delle vie aeree nasali in paziente con asma ed allergopatia respiratoria

–       Studio dell’espettorato indotto per valutare qualitativamente e quantitativamente la flogosi polmonare in pazienti con patologia broncoostruttive

–       Studio delle secrezioni nasali per valutare la flogosi nasale e dei seni paranasali

–       PH-metria faringea per valutare la presenza di reflusso acido faringeo

–       PH-impedenzometria esofagea per valutare la presenza di reflusso gastro-esofageo acido e non acido

–       Brushing nasale per lo studio dell’attività delle ciglia respiratorie in pazienti con infezioni respiratorie ricorrenti

–       Misurazione dell’Ossido Nitrico nasale come indagine di screening per la Discinesia Ciliare Primaria

–       Immuno Solid-phase Allergen Chip (ISAC) per una valutazione molecolare delle allergie respiratorie ed alimentari

–       Polisonnografia per valutare i disturbi respiratori durante il sonno in pazienti con apnee notturne di origine centrale o periferica.

Aree di competenza del nostro istituto

L’Istituto Pio XII è in grado di prendere in carico pazienti con Asma di difficile controllo ed in particolar modo i seguenti pazienti:

–       Asmatici post ricovero in terapia intensiva

–       Pazienti con frequenti accessi al PS o ad altre strutture ospedaliere

–       Pazienti con asma ”a rischio”

–       Pazienti con riduzione della funzione respiratoria

–       Pazienti con scarsa risposta alla terapia farmacologica

–       Pazienti con disagio sociale che rende difficile la gestione in regime ambulatoriale

Oltre all’area di competenza principale (asma bronchiale) vengono svolte attività relative alla patologia respiratoria ed allergica in generale:

–       Bronco-ostruzione in prima infanzia ed in età prescolare

–       Pneumopatie croniche

–       Patologia ciliare (Discinesia Ciliare Primaria e secondaria)

–       Allergopatie alimentari

–       Dermatite atopica.

Effetti positivi della presa in carico totale

La presa in carico totale permette un approccio integrato e personalizzato che determina un beneficio complessivo sul piano socio-sanitario oltre che su quello economico:

–       sanitario: l’impiego di metodi e strumenti all’avanguardia (non reperibili in tutte le strutture pubbliche) insieme alle competenze permettono un’elevata accuratezza diagnostica ed una terapia mirata con l’obiettivo di recuperare il massimo della funzione respiratoria e della qualità della vita

–       sociale: riduzione delle assenza scolastiche del bambino, miglioramento globale  della qualità della vita del bambino (compresa la possibilità di praticare attività sportiva/ricreativa) e dei genitori, maggior self-confidence e self-control

–       economico: i pazienti sono in genere meglio controllati clinicamente con riduzione dell’impiego di farmaci, degli accessi a strutture ospedaliere e con una forte diminuzione delle assenze dal lavoro dei genitori.

Cos’è la presa in carico globale?

Il nostro Istituto Pio XII permette la presa in carico totale del paziente. Ma cosa significa?

La presa in carico globale del paziente con attività di carattere diagnostico, terapeutico e riabilitativo è permessa dal lavoro di equipe di numerose figure professionali quali medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi, nutrizionisti, educatori. Tale approccio, unico nel suo genere, permette una visione unitaria del paziente, riducendo i disagi ed i costi che derivano da una gestione dispersa; garantisce, inoltre, un percorso personalizzato in base al fenotipo del paziente.

L’attività viene svolta in un contesto peculiare, legato alla localizzazione del Centro, caratterizzato da un ambiente privo di allergeni ed inquinamento atmosferico.

Tutto il processo della presa in carico è qualitativamente certificato dal Sistema Qualità UNI EN ISO 9001:2008.